Category : Edizioni

Horae ad usum romanum - Marguerite d'Orléans

Horae ad usum romanum – Marguerite d’Orléans

Margherita d’Orléans nacque il 4 dicembre 1406 da Luigi I di Valois-Orléans, figlio di Carlo V di Francia e Valentina Visconti. Sposata con Riccardo di Dreux, alla morte del fratello Filippo, Margherita gli succedette al titolo paterno di contessa di Vertus. Rimasta vedova nel 1438, passò gli anni seguenti vivendo in diversi monasteri insieme alle due figlie minori. Margherita era una donna devota e per lei venne realizzato un libro delle ore chiamato, appunto, il Libro delle ore di Margherita d’Orléans, ottimo esempio di arte del XV secolo ideato per assolvere alle pratiche religiose giornaliere.

Nel Flipbook offerto dalla Bibliothèque National de France si può comodamente sfogliare la versione in digitale.

LINK EDIZIONE PDF (185 Mb)

Marco Polo - Livre des merveilles

Marco Polo – Livre des merveilles

Il manoscritto miniato nel XV secolo, riguardante gli affascinanti e avventurosi viaggi di Marco Polo, si colloca tra quelli più famosi del Medioevo ed è considerato uno dei vertici dei codici miniati francesi. Raramente argomenti secolari hanno avuto un’eco così intensa. I viaggi di Marco Polo offrivano lo sfondo ideale per l’illustrazione, in quanto le persone europee erano sempre state curiose di conoscere le meraviglie del leggendario Oriente. I maestri più noti del loro tempo, come il Maître de la Mazarine, il Maître de Boucicaut, il Maître de la Cité des Dames, il Maître d’Egerton ed Evrard d’Espinques, hanno miniato il manoscritto con profusione di colori e oro incantevoli, creando così una testimonianza unica e sontuosa dei successi del coraggioso pioniere.

Nel Flipbook offerto dalla Bibliothèque National de France si può comodamente sfogliare la versione in digitale.

LINK EDIZIONE PDF (180 Mb)

La Floria: comedia dell'Arsiccio Intronato

La Floria: comedia dell’Arsiccio Intronato

Antonio Bonagiunti Vignali, conosciuto con lo pseudonimo Arsiccio Intronato (Siena, 19 novembre 1500 – Milano, 2 aprile 1559) è stato uno scrittore e poeta italiano del Rinascimento. Tra le sue opere si ricordano:
La Cazzaria de lo Arsiccio intronato, Venezia, circa 1531
Dulpisto – dialogo alla nobilissima Signora Aurelia Petrucci, 1540
Lettera alla Gentilissima Madonna, 1557

La Floria: comedia dell'Arsiccio Intronato
La Floria: comedia dell’Arsiccio Intronato

La Floria: comedia dell’Arsiccio Intronato, 1560, della quale sulla Biblioteca di Ars Europa è possibile leggere la versione in digitale di quella del 1567 conservata nella Biblioteca Centrale di Roma.

Nella Biblioteca online di Ars Europa la digitalizzazione in Pdf dell’opera.

LINK EDIZIONE PDF

Osservazioni sopra alcuni frammenti di vasi antichi di vetro ornati di figure trovati ne' cimiteri di Roma di Filippo Buonarroti

Osservazioni sopra alcuni frammenti di vasi antichi di vetro ornati di figure trovati ne’ cimiteri di Roma di Filippo Buonarroti

Filippo Buonarroti, nato a Firenze il 18 novembre 1661 è discendente del grande Michelangelo..

Osservazioni sopra alcuni frammenti di vasi antichi di vetro ornati di figure trovati ne' cimiteri di Roma
Osservazioni sopra alcuni frammenti di vasi antichi di vetro ornati di figure trovati ne’ cimiteri di Roma

Viene ricordato principalmente per i suoi studi sui fondi di vaso in vetro dorato usati dagli scavatori di tombe nelle catacombe di Roma, “Osservazioni sopra alcuni frammenti di vasi antichi di vetro ornate di figure trovati nei cimiteri di Roma con appendice Osservazioni sopra tre dittici antichi d’avorio” edita a Firenze nel 1716.

Nella Biblioteca online di Ars Europa la digitalizzazione in Pdf dell’opera.

LINK EDIZIONE PDF

I tre primi canti del Dandolo poema heroico dell'illustre signor Scipione di Manzano

I tre primi canti del Dandolo poema heroico dell’illustre signor Scipione di Manzano.

Nel 1594 l’umanista e letterato Scipione di Manzano, nato a Cividale del Friuli il 14 novembre 1560, pubblica la sua prima opera di poesia, frutto di una personale rielaborazione delle auctoritates.

I tre primi canti del Dandolo poema heroico dell'illustre signor Scipione di Manzano.
I tre primi canti del Dandolo poema heroico dell’illustre signor Scipione di Manzano.

Si tratta de’ I primi tre canti del Dandolo.Poema eroico dell’illustre signor Scipione da Manzano. Con le annotazioni del signor Nicolò Claricino, stampato a Venezia per i tipi di Francesco Bariletti. Il poema, dedicato al doge Pasquale Cicogna e a Giambattista Padavino, segretario del Senato veneziano, si propone di celebrare la conquista di Costantinopoli, avvenuta nel 1204, al termine della quarta crociata ad opera dei veneziani guidati dal doge Enrico Dandolo, celebrando al tempo stesso il prestigio della Serenissima Repubblica raggiunto sotto il dogato del Cicogna (1585-1595). Modello di riferimento è la Gerusalemme liberata del Tasso, che viene citata nell’incipit e nello sviluppo della trama. L’opera del Manzano si svolge seguendo i principî aristotelici dell’unità di azione e di luogo, però con alcune concessioni al romanzo, in un equilibrio ideale che sancisce la superiorità della poesia epica su quella cavalleresca.

Nella Biblioteca online di Ars Europa la digitalizzazione in Pdf dell’opera.

LINK EDIZIONE PDF

Tito Livio

La Storia Romana di Tito Livio

Tito Livio, Patavium, 59 a.C. – 17 d.C.) celebre storico romano, è autore della Ab Urbe condita, una storia di Roma dalla sua fondazione fino alla morte di Druso, nel 9 a.C.

La Storia Roman di Tito Livio, nel'edizione del 1817
La Storia Roman di Tito Livio, nel’edizione del 1817

Il letterato Pier Luigi Mabili, nato a Parigi nel 1752, si laureò in legge a Padova, dove insegnò poi letterature classiche e diritto pubblico. Dopo aver ricoperto varie cariche nel regno d’Italia, riprese, tra il 1815 e il 1825 l’insegnamento. Tra le sue opere si ricordano le traduzioni di Cicerone, Plinio il Vecchio e Tito Livio, di cui possiamo apprezzare La Storia Romana, pubblicata da Bettoni nel 1817.

Nella Biblioteca online di Ars Europa la digitalizzazione in Pdf dell’opera.

LINK EDIZIONE PDF

Jacopo da Varagine

La Legenda Aurea di Jacopo da Varagine

Jacopo De Fazio, chiamato anche Jacopo da Varagine, nome latino di Varazze, è stato un frate domenicano, arcivescovo di Genova e agiografo. La sua fama si deve a una raccolta di vite di santi, dal titolo Legenda Aurea (Legenda sanctorum), scritta a partire dagli anni ‘60 del XIII secolo e rielaborata fino alla morte.

La Legenda Aurea di Jacopo da Varagine
La Legenda Aurea di Jacopo da Varagine

L’opera, che fu scritta in latino e in seguito diffusa in versione volgarizzante, ottenne molta influenza sulla successiva letteratura religiosa e servì come importante fonte iconografica per numerosi artisti. Tuttora sopravvivono più di 1400 manoscritti a testimonianza della grande importanza e dell’enorme diffusione che ebbe l’opera.

Nella Biblioteca online di Ars Europa la digitalizzazione in Pdf dell’edizione Graesse, edita a Lipsia a metà del XIX secolo.

LINK EDIZIONE PDF

Marsilio Ficino

La Teologia Platonica di Marsilio Ficino

Marsilio Ficino, umanista toscano rinascimentale, nato a Figline Valdarno il 19 ottobre 1433, fu autore di un importante lavoro di traduzione e di commento dell’opera di Platone, di Plotino e degli scritti ermetici. Il suo lavoro favorì l’ingresso nella cultura europea di un patrimonio fino allora sconosciuto nella sua complessità.

La Teologia Platonica di Marsilio Ficino
La Teologia Platonica di Marsilio Ficino

La Teologia platonica, del 1469-1474, resta forse la sua opera più conosciuta e personale. Un’opera in cui, contro gli sviluppi naturalistici e irreligiosi dell’aristotelismo, Marsilio Ficino caldeggiò la ripresa del pensiero platonico e ne mostrò le affinità con il cristianesimo.

Il bellissimo Pdf dell’edizione del 1525 conservata nella Biblioteca Nazionale Centrale di Roma su Ars Europa.

LINK EDIZIONE PDF

Jean-Baptiste Descamps

La Vie des Peintres Flamands, allemands et hollandois di Jean-Baptiste Descamps

Nato a Dunkerque il 28 agosto 1714, Jean-Baptiste Descamps visse quasi sempre a Parigi, fino a quando una circostanza della vita lo portò a Rouen nel 1740. Mentre si recava in Inghilterra, conobbe Le Cornier di Cideville, amico di Voltaire, che convince il giovane artista a stabilirsi nella sua città.

Stabilitosi a Rouen, seguendo l’esempio della Royal Dublin Society e basandosi sugli ideali dei filosofi dell’Illuminismo, fondò una scuola d’arte, che doveva svolgere un ruolo chiave nello sviluppo dell’arte pittorica in Normandia.

La Vie des Peintres Flamands, allemands et hollandois di Jean-Baptiste Descamps
La Vie des Peintres Flamands, allemands et hollandois di Jean-Baptiste Descamps

Scrisse infine La Vie des Peintres Flamands, allemands et hollandois edita in quattro volumi, il primo nel 1753, il secondo nel 1754, il terzo nel 1760 e il quarto nel 1764. La versione in Pdf proposta da Ars Europa è tratta da quella conservata nel Getty Research Institute.

LINK EDIZIONE PDF

Annibal Caro

Eneide di Virgilio del commendatore Annibal Caro

Annibale Caro (Civitanova Marche, 6 giugno 1507 – Frascati, 17 novembre 1566) è stato un traduttore, poeta, numismatico e drammaturgo italiano.

Si formò sotto la guida dell’umanista Rodolfo Iracinto, prima di trasferirsi a Firenze per completare i suoi studi sugli scritti antichi assieme a Benedetto Varchi.

Il suo esordio fu segnato da una canzone scritta in onore della Casa di Valois, intitolata Venite all’ombra de’ gran gigli d’oro, seguita dai sonetti I Mattacchi e La Corona.

Fu autore di un libro di Rime di stampo petrarchista.

Eneide di Virgilio del commendatore Annibal Caro
Eneide di Virgilio del commendatore Annibal Caro

L’opera che però gli valse la maggior fama fu la sua traduzione in endecasillabi sciolti dell’Eneide di Virgilio, di cui possiamo apprezzare, nella sezione Edizioni di Ars Europa, la versione del 1752, edita nella Stamperia della Biblioteca Ambrosiana appresso Giuseppe Marelli e conservata nella Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze.

Tradusse inoltre la Poetica di Aristotele, Gli amori pastorali di Dafni e Cloe di Longo Sofista e le Lettere a Lucilio di Lucio Anneo Seneca..

LINK EDIZIONE PDF