logo

Category : Piero della Francesca

Significato dell’Esaltazione della Croce – Piero della Francesca – I SIMBOLI NELL’ARTE

La scena – affrescata da Piero della Francesca tra il 1452 e il 1466 nella cappella maggiore della basilica di San Francesco ad Arezzo – mostra il pellegrinaggio a piedi scalzi e portando la Croce dell’imperatore Eraclio, che aveva sconfitto Cosroè nella scena precedente. Vediamo la dicotomia tra i dignitari di Gerusalemme inginocchiati per ricevere con reverenza la Croce di Cristo recuperata e il seguito di Eraclio in piedi che segue la processione verso la Città Santa. Il video – […]

Significato del Ritrovamento e Verifica della Croce – Piero della Francesca – I SIMBOLI NELL’ARTE

In questa scena, secondo il racconto di Jacopo da Varazze, vengono dissepolte le tre croci del Golgota, quella di Gesù e dei due ladroni, delle quali solo una ha poteri miracolosi, essendo la Vera Croce di Cristo. Accanto abbiamo l’episodio della verifica delle croci. Nel video – parte del documentario integrale delle Storie della Vera Croce – viene analizzato l’affresco con Sant’Elena – che non riuscendo a capire quale possa essere quella su cui fu inchiodato Cristo – le fa […]

Simbologia della Flagellazione di Cristo – Piero della Francesca – I SIMBOLI NELL’ARTE

Chi sono i personaggi raffigurati nell’opera? Perché le loro espressioni sono vuote e le loro pose così statiche? Qual è l’enigma celato in questo capolavoro di Piero della Francesca? Dal simbolo dell’alloro a quello dell’acanto, dal valore semantico della prospettiva alla fatale data celata nel dipinto mediante la ghematria, con le lettere ebraiche, il documentario svela i significati più reconditi della Flagellazione, illuminando di nuovo e più profondo senso la magnifica opera di “Pietro di Borgo San Sepolcro”. La Flagellazione […]

Piero della Francesca – I duchi di Urbino Federico da Montefeltro e Battista Sforza

Fra i più celebri ritratti del Rinascimento italiano, il dittico raffigura i signori di Urbino, Federico da Montefeltro e sua moglie Battista Sforza. In accordo con la tradizione quattrocentesca, ispirata alla numismatica antica, le due figure sono rappresentate da Piero della Francesca di profilo, taglio che garantiva una notevole verosimiglianza e precisione nella resa dei particolari, senza che trasparissero gli stati d’animo: i duchi di Urbino appaiono infatti immuni da turbamenti e emozioni. Scopriamo i simboli presenti in questo capolavoro, […]

Piero della Francesca – Museo Italia

Da Sansepolcro a Monterchi, a Urbino: un viaggio sulle orme di Piero della Francesca. Il professor Antonio Paolucci illustra alcuni capolavori del pittore, spiega il rapporto tra arte e paesaggio e come un grande artista del passato possa essere protagonista della storia, dell’identità di un luogo.

Piero della Francesca – Pala di Montefeltro

La pala di Montefeltro, dipinta da Piero della Francesca a tempera e olio su tavola, databile al 1472 circa e conservata nella Pinacoteca di Brera a Milano, è esemplare delle ricerche prospettiche compiute dagli artisti del centro Italia nel secondo Quattrocento. Si tratta di un’opera monumentale, con un trattamento magnifico della luce, astratta e immobile, e un repertorio iconografico di straordinaria ricchezza.

Piero della Francesca – Resurrezione

La Resurrezione è uno dei più celebri affreschi di Piero della Francesca, eseguito tra il 1450 e il 1463 circa e conservato nel Museo Civico di Sansepolcro. Come spesso ritroviamo in Piero della Francesca la costruzione geometrica della composizione si estende alle stesse figure umane: queste divengono astratte e immutabili, quasi appartenenti a un ordine superiore. L’analisi del capolavoro è fruibile su questa pagina di Ars Europa.