logo

Francesco Messina – Il cavallo della Rai

È a viale Mazzini a Roma dal novembre del 1966, a far bella mostra di sè, della sua forza e del suo vigore ed è ormai per tutti il simbolo della RAI.

Lo chiamano cavallo morente, ma sarebbe ben strano che il vice direttore generale di allora, Bernardi, avesse scelto un simbolo così malaugurante per l’azienda che dirigeva.

Infatti la storia è ben diversa.

Il cavallo, in origine, fu pensato come elemento di un gruppo scultoreo, formato da quattro cavalli e una biga sul quale sarebbe dovuto apparire il libertartor Simon Bolivar, liberatore delle repubbliche di Venezuela, Perù e Bolivia.

Di seguito l’intervista dell’architetto Giuseppe Basile, uno dei più importanti restauratori italiani, in cui racconta la genesi del cavallo bronzeo di Francesco Messina posizionato di fronte alla sede Rai di viale Mazzini e la nascita della errata simbologia.

Sulla rivista culturale di comunicazione “Polisemantica, il mondo in un segno” potete anche leggere l’articolo relativo.

Comments are closed.