logo

La civiltà minoica: Cnosso e Festo

Creta fu la culla della florida civiltà minoica, dal 2800 a.C. al 1450 a.C., che caratterizzò, con Micene, la primissima storia greca e che può considerarsi come la prima evoluta d’Europa.

I minoici furono commercianti, e i loro contatti culturali toccavano punti lontani dall’isola di Creta, come l’antico regno egiziano, le miniere di rame di Cipro e le coste siriache e anatoliche.

I minoici erano coinvolti nell’importante commercio dello stagno, nell’età del bronzo, dato che, lo stagno legato al rame apparentemente proveniente da Cipro, veniva usato per fabbricare il bronzo. Il declino della civiltà minoica e la conseguente cessazione dell’utilizzo di strumenti in bronzo a favore di quelli in ferro sembra essere correlato.

Il commercio minoico dello zafferano, lo stigma di un croco originario del bacino dell’Egeo per mutazione cromosomica naturale, ha lasciato pochi resti materiali: è ben conosciuto un affresco dei raccoglitori di zafferano a Santorini.

Comments are closed.