logo

Ugo Foscolo

Ugo Foscolo è un uomo in fuga. Da Zante a Venezia, da Venezia all’Italia napoleonica, da questa all’Inghilterra dove morirà.

Ma più Foscolo resta catturato nei dilemmi dell’età della Rivoluzione della Restaurazione, più gli si chiarisce un punto di riferimento ideale: l’eredità di bellezza e virtù che ci viene dalla classicità greco-latina.

Così la poesia assume una funzione civile insostituibile. Il neoclassicismo diventa in lui prassi politica.

Comments are closed.